PDF Stampa E-mail

La formazione professionale.

La formazione professionale è una proposta diversificata di iniziative, il cui obiettivo è di sviluppare e migliorare le risorse, le potenzialità individuali (conoscenze, atteggiamenti, motivazioni, ecc.) e le competenze necessarie per rispondere in maniera efficace alle richieste del mercato del lavoro.

La formazione professionale sta assumendo sempre più un'importanza strategica per il mondo produttivo. Essa viene incontro, da una parte, ai fabbisogni formativi espressi dalle aziende; dall'altra alle esigenze dei giovani di acquisire competenze e dei lavoratori di mantenersi aggiornati ai continui cambiamenti del mercato.

 

Tali corsi sono in prevalenza gratuiti per i partecipanti.

I corsi sono suddivisi su più livelli:

  • corsi triennali di Istruzione e Formazione professionale Iniziale a qualifica regionale ai quali si possono iscrivere studenti dopo la terza media *;
  • corsi di formazione superiore che rilasciano attestati e qualifiche professionali specialistiche a cui possono iscriversi persone disoccupate e inoccupate che vogliono migliorare il proprio bagaglio professionale che abbiano una qualifica, un diploma di secondaria di secondo grado o una laurea;
  • corsi specifici per categorie svantaggiate in stato di disoccupazione.
  • corsi di formazione continua di aggiornamento/perfezionamento per lavoratori occupati che intendono migliorare la propria posizione professionale e/o adeguare le proprie competenze - in particolare quelli minacciati dalla disoccupazione, in cassa integrazione o in mobilità - alle trasformazioni industriali e all'evoluzione dei sistemi produttivi.

* In regione Emilia i corsi di Istruzione e formazione professionale sono biennali e, di norma, vi si accede dopo aver frequentato un primo anno di scuola secondaria di secondo grado oppure aver compiuto 15 anni.

Il Fondo Sociale Europeo ha un ruolo chiave nel cofinanziare la formazione e le attività di supporto. Il rimanente costo dell’attività formativa viene coperto da fondi nazionali, regionali e provinciali.

 

Destinatari

Ai corsi di formazione professionale possono partecipare:

  • giovani e adulti in cerca di occupazione;
  • portatori di handicap, ex detenuti, extracomunitari, tossicodipendenti, emarginati;
  • lavoratori in cassa integrazione o liste di mobilità;
  • lavoratori che necessitano di riqualificazione o aggiornamento professionale.

 

Accreditamento delle sedi formative

Tutti i centri di formazione professionale per poter organizzare azioni formative devono essere accreditati presso la regione in cui hanno la sede operativa, ciò permette di assicurare agli utenti la qualità del servizio formativo e di garantire le pubbliche amministrazioni circa l'affidabilità gestionale degli attuatori.

I centri accreditati devono possedere determinati requisiti secondo standard predefiniti, individuati dal Ministero del Lavoro d'intesa con la Conferenza Stato–Regioni.

I soggetti responsabili dell'accreditamento, cioè Regioni e Province autonome, sono tenute a valutare:

  • la capacità gestionale e quella logistica;
  • la situazione economica;
  • la disponibilità di competenze professionali;
  • i livelli di efficacia e di efficienza;
  • le interrelazioni maturate con il sistema sociale e quello produttivo presente sul territorio.
Ultimo aggiornamento Lunedì 17 Ottobre 2011 12:47