PDF Stampa E-mail

Formazione continua

La Formazione continua è finalizzata a migliorare il livello di qualificazione e di sviluppo professionale dei lavoratori e tende ad garantire stabilità occupazionale. Essa è rivolta al personale delle aziende e delle organizzazioni.

Oggi infatti il mondo del lavoro è in continuo cambiamento e l’azienda deve modificare le tecnologie e i propri assetti organizzativi, le proprie strategie di produzione e, spesso, anche le funzioni e le competenze di molti lavoratori. Il lavoratore in questo quadro è costantemente messo a confronto con sfide nuove. Da qui la necessità di riqualificare il personale per poterlo inserire in nuovi impieghi più consoni al cambiamento. Oggi le aziende devono mettere in atto strategie di anticipazione dei bisogni, di analisi di processo e di prodotto, per sviluppare piani di adattamento aziendale.

 

La formazione continua è destinata a soggetti occupati, soggetti in Cassa Integrazione Guadagni e in Mobilità, a inoccupati per i quali la formazione è propedeutica all'occupazione.

Si realizza attraverso i Fondi Interprofessionali, i Voucher regionali o attraverso i fondi nazionali della 236/93. Per alcune aziende e in periodi economicamente favorevoli le imprese autofinanziano la formazione degli staff.

Possono essere programmi Aziendali oppure interaziendali.

Le proposte formative possono essere di alfabetizzazione, riqualificazione, specializzazione volti all’acquisizione oppure allo sviluppo di competenze professionali.

 

Le iniziative sono volte all’adeguamento delle qualificazioni rispetto all’evoluzione delle professioni e dei contenuti delle mansioni, al miglioramento delle competenze specialistiche e trasversali, indispensabili alla realizzazione di un comportamento professionale in grado di trasformare un sapere tecnico in una prestazione lavorativa efficace, essenziale per il potenziamento della competitività delle imprese e del loro personale.