PDF Stampa E-mail

CENTRO STUDI OPERA DON CALABRIA “CITTÀ DEL RAGAZZO” E ISTITUTO DON CALABRIA “CITTÀ DEL RAGAZZO” – FERRARA

E' sede centrale di Coordinamento Nazionale dal 1° Aprile 2014, inoltre è sede operativa di Formazione e accompagnamento al lavoro.

 

La Città del Ragazzo – Istituto Don Calabria è un’istituzione sorta in Ferrara nel 1951.

È una Casa filiale dell’Opera don Calabria di Verona ed è membro dell’Associazione regionale dei Centri Autonomi Aeca.

Opera nella formazione e nel sociale, ed ha quale finalità principale la formazione dei giovani e la loro realizzazione umana e professionale attraverso il lavoro.

Il Centro studi gestisce totalmente le attività di formazione professionale per i giovani e per gli adulti, nonché le attività di inserimento lavorativo per persone disabili e svantaggiate.

 

LE ATTIVITÀ PRINCIPALI

Tre sono le macro-attività della struttura:

  • attività sociali, realizzate come Istituto Don Calabria, ed in particolare una Casa Famiglia per minori e l’accoglienza per familiari di giovani con disabilità acquisita in fase di riabilitazione;
  • la Centrale di Simulazione;
  • attività formative e di inserimento lavorativo, gestite come Centro Studi Opera Don Calabria Città del Ragazzo, che rappresentano la parte preponderante dei servizi erogati.

 

I SERVIZI FORMATIVI

Le attività formative della Città del Ragazzo sono molteplici, tuttavia i principali servizi formativi, coerentemente con la mission dell’Ente, riguardano i giovani e le persone in situazione di difficoltà. Realizza in particolare:

  • Percorsi in obbligo Formativo per ragazze e ragazzi dai 15 ai 18 anni, nei settori meccanico ed amministrativo. Viene utilizzata la metodologia della simulazione d’impresa che consente una personalizzazione dei percorsi, nel rispetto dei ritmi e dei tempi di apprendimento di ciascun allievo. Tutti i corsi, di durata biennale, prevedono stage in aziende del territorio, rilasciano un certificato di qualifica riconosciuto a livello europeo e consentono un rapido inserimento nel mercato del lavoro.
  • Percorsi al di fuori dell’obbligo formativo, per giovani disoccupati, nel settore meccanico (come operatori su macchine utensili, programmatori di macchine a controllo numerico, disegnatori e progettisti CAD) del web & multimedia, dei servizi alle imprese ed alle persone. In questi ambiti vengono rilasciati certificati di qualifica di alto livello (anche master post-laurea in collaborazione con l’Università). All’interno di questi percorsi i giovani hanno a disposizione moderni laboratori attrezzati con tecnologie d’avanguardia, al livello di quelle che si trovano nelle imprese, come centri di lavoro e macchine utensili a controllo numerico per il settore meccanico, workstation grafiche Apple di ultima generazione per il settore multimediale.
  • Formazione di persone disabili. La Città del Ragazzo ha sempre riservato una speciale attenzione per le persone in situazione di difficoltà, ed in particolare per quelle con abilità diverse. I percorsi formativi rivolti ai diversamente abili, anch’essi finanziati dall’Amministrazione Provinciale attraverso i bandi del Fondo Sociale Europeo, sono distinti per tipologia di utenza:

-       progetto Transizione, rivolto a persone con disabilità congenita;

-       progetto T.C.E., rivolto a persone con disabilità acquisita a causa di gravi traumi cranio-encefalici o lesioni vertebro-midollari, causati soprattutto da incidenti della strada o sul lavoro, in collaborazione con il Dipartimento di Medicina Riabilitativa “S. Giorgio”.

-       In questi ambiti, pur in presenza di target group diversi, si adotta un modello formativo innovativo, che supera la logica, ormai obsoleta, del corso di formazione.

-       Si realizzano infatti progetti con obiettivi personalizzati, con orari flessibili e calibrati sui bisogni, sulle potenzialità e sulle aspirazioni di ognuno.

-       I percorsi prevedono una fase iniziale di analisi delle caratteristiche e del potenziale lavorativo degli utenti, finalizzata a definire un piano formativo personalizzato, concordato con le famiglie ed i servizi sociali, tenendo conto anche della domanda di lavoro da parte delle imprese, per una finalizzazione lavorativa il più possibile mirata e realistica.

 

RISORSE

Capitale umano:

48 dipendenti, di cui 28 impegnati nella formazione professionale e 20 nelle attività sociali.

L’Ente si avvale attualmente di circa 80 esperti esterni con rapporto di collaborazione o consulenza professionale.

Link sito “Città del Ragazzo”: www.Cittadelragazzo.it

Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Febbraio 2015 16:32